sabato 14 luglio 2018

Cos'è il progetto FRUIT 24?

Gentilissimi amici vi ringrazio per essere nuovamente in mia compagnia. 
Oggi vorrei parlarvi del progetto FRUIT 24. 
FRUIT 24 è un progetto finanziato dall' Unione Europea con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero della Salute e di Apo Conerpo. 
Il  progetto FRUIT 24 ha lo scopo di aumentare l' attenzione su frutta e verdura per stimolarne il consumo consapevole. Come sapete già nel mio blog ho trattato svariati temi e questo, è appunto uno dei temi principali e di fondamentale importanza, perchè ha per scopo quello di stimolare la conoscenza in merito e di prendere atto della grande importanza in termini di salute. 

Per volere citare Giovenale: 

Mens sana in corpore sano (mente sana in corpo sano) è una celeberrima sentenza tratta da un verso di Giovenale (Satire X, 356): Orandum est ut sit mens sana in corpore sano (Bisogna chiedere agli dèi che la mente sia sana nel corpo sano). 


Ma tutto parte dall'alimentazione! Poichè il cibo che introduciamo non è soltanto il nostro carburante, e sappiamo cosa fa un carburante di scarsa qualità...
Essere consapevoli, conoscere, capire e mettere a frutto la conoscenza acquisita, applicandola quotidianamente fa la differenza.  

Cominciando dalla colazione: Il buongiorno si vede dal mattino 


Ore 7:00
La colazione è il primo e più importante pasto della giornata ed è il momento ideale per arricchire l'alimentazione giornaliera con una buona porzione di frutta: Agrumi, Kiwi, Mele, forniscono all'organismo energia sufficiente per la prima parte della giornata. Saltare la colazione non è uno sport; In questo caso infatti si è portati a mangiare di più nel corso della giornata. 
Verso le 10:00  del mattino sarebbe buona regola fare un " Fruit Break". 
L'ideale è un frutto di stagione variando di giorno in giorno i colori del frutto stesso che verrà scelto. 
Questo perchè migliora il metabolismo. E se il metabolismo funziona bene, gli alimenti verranno utilizzati al meglio, senza accumuli ed aumenti del peso corporeo. Sono consigliate anche macedonie o una piccola fetta di torta alla frutta. 
Ore 16:00 La merenda   
Il ruolo di questo spuntino è principalmente quello di inserirsi tra pranzo e cena per non giungere affamati a tavola: preferire frutta poco zuccherina come fragole, ciliegie, anguria, pesche, melone, lamponi, in macedonia, frullata con latte o yogurt bianco senza addizionare zuccheri. 
Ore 18:00 Happy Hour
Aperitivi... happy hour con gli amici:
Un buon cocktail non deve essere necessariamente alcolico, infatti ce ne sono tanti altrettanto buoni a base di frutta ed in più possiamo provare con i centrifugati di frutta e verdura. 
Limitiamo così il consumo di alcolici e bevande zuccherate artificialmente, che hanno un alto valore energetico e ipercalorico e godiamo invece appieno dei benefici di fibre, vitamine e sali minerali.

Se alla sera, verso le 22:00  mentre guardiamo la tv  ci viene voglia di spizzicare qualcosa e concludere la serata con uno snack, cerchiamo almeno di scegliere quello giusto: frutta e verdura  fresca saranno nostri alleati per  evitare la tentazione di dolci, che avendo un contenuto calorico elevato diventerebbero difficili da digerire.


Per cena o in compagnia di amici integrare l'alimentazione con i principi nutritivi che non si sono consumati a pranzo. 


Io ad esempio, amo tantissimo la pizza, la mangerei sempre! Questa l'ho condita con mozzarella, Pomodoro Pomilio di Valfrutta cipolla, salsiccia, e Peperoni Cornelio di Valfrutta. 
Per la ricetta base seguite il link qui  




Questa ed altre ricette vi aspettano come sempre nel mio blog 
In cucina con Violetta 
e nella mia pagina Facebook In Cucina con Violetta 
mettete tanti mi piace per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità 
Ciao!