Translate

lunedì 23 maggio 2016

Zuppa di pane cotto

Ciao a tutti, dalla serie non si butta via niente oggi vi parlerò della zuppa di pane cotto, piatto povero della tradizione che rientra perfettamente fra i ricordi di tutti quelli che hanno vissuto nel periodo delle due guerre mondiali.
Tramandato a figli e nipoti oggi è un piatto rivalutato e riproposto anche con delle varianti, da vari ristoranti.

Il pane è un bene prezioso, si conserva e si riutilizza in vari modi, anche e soprattutto quello raffermo.


Prepararlo è semplice 
Oggi la versione che vi propongo ha delle varianti, ho voluto rimodernare la ricetta tradizionale con l'aggiunta di spezie e aromi come la curcuma.

Si prende del pane raffermo e lo si spezza a pezzi grossi, si mette a bollire acqua calda con sale e due foglie di alloro. A parte si prepara pomodoro pelato con aglio.

Appena l'acqua bolle, si mettono i pezzi di pane, il pelato con aglio, un poco di pepe, e mezzo cucchiaino di curcuma ( la ricetta tradizionale non lo prevede ) questa è la mia versione. Si mescola bene per consentire al pane di gonfiarsi, e si spegne. Lasciate riposare due minuti, aggiungete un filo d'olio di oliva e servire.


Questa ed altre novità vi aspettano come sempre nel mio blog 
e nella mia pagina Facebook In Cucina con Violetta
mettete tanti mi piace per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità 
Ciao!